martedì 31 gennaio 2012

Commento su : "Infinita-mente Marlen"

Roberto Lo Presti dice: Entrare nel cuore e nell'anima di una donna non è facile,se poi tocchiamo con mano e ci riposiamo dolcemente sui righi dove si adagia semplicemente ,l'attesa,l'ansia, il rigore dell'onestà e la ricerca di essa ,allora ben complesso ed interessante appare il dialogo ricco dei suoi incisivi pensieri..., non siam lontani dalla donna...! That woman che è ricca di tutto di stupende e vivaci contraddizioni ,che agisce sull'estro ,sul disegno dei movimenti che si timbran con parole non sempre ovattate ma ben pennellate in versi , vere ,palesi di sensualità ...indispensabili per esser Raffaella : coraggiosa,attenta, e decisa...!

Commento su: "Infinita-mente Marlen"

Pasquale Solano dice:Un romanzo che risveglia,quei sentimenti assopiti,che caratterizzano una bella eta' umana.Personalmente l'ho letto tutto d'un fiato,perche' troppo coinvolgente ed ho curata l'introduzione. Un carissimo saluto anche all'Editore.

Commento su : "Infinita-mente Marlen"

Guglielmo Pupo dice: Un pensiero completo fine a se stesso...
La danza delle immagini e dei versi....
la vita e i suoi fotogrammi messi a fuoco,
visionarieta'e concretezza allo stesso tempo,
grondanti di fascino e delicatezza.

Commento su : "Infinita-mente Marlen"

Paolo mi scrive:Raffaella è una scrittrice dall’animo battagliero che si immerge nelle nuove esperienze con curiosità verso tutto ciò che è vitale e passionale. Il libro mira a tenere viva la suggestione dell’incantesimo dell’amore e della vita.

mercoledì 25 gennaio 2012

Commento su: " Infinita-mente Marlen"

Un caro amico, Indro Pezzolla,  scrittore e pittore astrattista, leggendo il mio libro "INFINITA-MENTE MARLEN"  mi ha scritto: "non avevo mai letto un'opera che raccogliesse contemporaneamente prosa, poesia e fotografia... chiamarlo poemetto, come hai sempre fatto, lo trovo riduttivo... io l'ho trovato molto bello, ricco, completo, poetico e armonioso..."

martedì 24 gennaio 2012

IL MIO BUONGIORNO PER TE





"Rimanere semplice e avere la capacità di scoprire un mondo anche in un granello di sabbia"
(Romano Battaglia)












lunedì 23 gennaio 2012

"GLI GNOCCHI DELLA MAMMA" di Raffaella Amoruso

Questa mattina, una telefonata di mia madre, mi ha sorpresa.
Non avendo nulla da fare, ha pensato di fare gli gnocchi e dividerli con me.
Poco prima di pranzo, mia madre arriva a casa mia, con  una grande quantità di gnocchi, depositati in un vassoio di cartone, quello per i pasticcini, per intenderci. Li ha posti sul mio tavolo, come fossero fragili e preziosi. Dopo i ringraziamenti, ho dato una sbirciatina ....era un'ammasso biancastro......con un mezzo sorriso, ho aspettato pazientemente se ne andasse e poi ho tentato la cottura. L'acqua bolle, cerco invano di staccarli dal vassoio, finchè l'ammasso di patate e farina non si stacca, in maniera uniforme, facendo splash nella pentola. L'acqua è andata a finire sul pavimento e gli pseudo-gnocchi rimangono depositati sul fondo...compatti. Solo uno, timidamente viene a galla...uno, piccolo, solitario gnocco, è riuscito a staccarsi, a gran fatica sicuramente, dal resto del gruppo. L'ammasso, rimane integro, anzi si salda ancora di più........Non so che tipo di patate abbia usato...o che tipo di...collante......fatto è, che l'ammasso è riuscito a riemergere, alla fine..."disfandosi "completamente....piccoli, minuscoli pezzi di "gnocchi" vagano nella pentola.......ignari,  che un contenitore più ampio ed asciutto li avrebbe ospitati.........il bidoncino per l'umido......

Raffaella Amoruso

(tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale senza il consenso dell'autore)

IL MIO DECOUPAGE


I lavori a decoupage, sono stati realizzati da Raffaella Amoruso.
Tecniche: diverse - Colori acrilici - Supporti: tela, gesso, vetro, latta, legno, cotto, cartoncino colorato.














































lunedì 16 gennaio 2012

martedì 10 gennaio 2012

”L’attesa” di Raffaella Amoruso(edita in “CANTO D’AMORE” EDIZIONI GALLERIE SIGNORINI)



Occhi di bimbi appannati.
Ammassati
Come piccoli sparuti agnelli
Non v’è gioco
N’è letizia
Ad osservar quel fumo
Che incessante
Annebbia il loro sguardo.
Non un sorriso
Non un pianto…
Solo mani tra le mani
Che aggrappandosi
Donano calore…
Vicini come pulcini
Patiti e tribolati.
Asfissiati dal dolore…
Attendono…
Sperano…

sabato 7 gennaio 2012

“Pazzia” di Raffaella Amoruso (edita in : “CANTO D’AMORE” EDIZIONI GALLERIA SIGNORINI)



Equilibrio instabile
Dove il silenzio
Ha voce
E grida
Lacci
Che chiudono
Corpo e anima
Solo la mente
Vaga confusa
Profumi speziati
Lontani…
Colori mischiati
Canzoni mai cantate
Preghiere sussurrate
Anime vuote
Che non conoscono gioia
Anime vuote
Che gioiscono
Con sorprendente lealtà
Anime
Che vivono
Nel loro mondo
In bilico
Tra sogno e realtà


mercoledì 4 gennaio 2012

TRATTO DA :"INFINITA-MENTE MARLEN" http://raffaellamoruso.wordpress.com/"MARLEN" di Raffaella Amoruso


TRATTO DA :"INFINITA-MENTE MARLEN"
http://raffaellamoruso.wordpress.com/


Cap.1- “Marlen”

…”Gli occhi di Marlen guardano altrove, lontani, persi. Seduta sulla panchina del
piccolo parco cittadino vicino al “Pierrot”, dove fanno il miglior caffè al ginseng della
città, in un attimo di pausa.
 Ragazzi felici, ridono giocosi intorno a lei, si abbracciano, si sfiorano le mani in un
gioco di sguardi innamorati.
Lei ripensa a  quella dannata anima, che un dì le ferì il cuore. Non riesce a
toglierselo dalla mente.
L’ ha amato Marlen…l’ha amato più di tutti gli altri.
Ora è in ballo…troppo tardi per tirarsi indietro..
Adesso lei è Marlen la dea, da ammirare, da coprire con petali di rosa profumati.
Quella a cui gli uomini adorano fare regali. Il corpo è soltanto suo e lo userà per
creare quel brivido, quel sapore d’amore, che mai più riuscirà forse a
provare….Buttando i capelli all’indietro, si chiude più stretto
Il cappotto di cachemire, il vento si è alzato. Meglio tornare al lavoro.”  
  

Occhi di cielo burrascoso
Dove lo specchio è limpido.
Cascata di miele
Ondulati e morbidi
I tuoi capelli.
Sinuoso il corpo
Perfettamente imperfetto.
Infantile e provocante
Nella sua semplicità.
Dolce Marlen
La vita ti ha cambiata
Ora cerchi
Dell’amore innamorata
Qualcuno
Che ti faccia volare ancora.