venerdì 22 giugno 2012

IL MIO BUONGIORNO PER TE

BUONE VACANZE A TUTTI E GRAZIE DI PASSARE DA QUESTE PARTI. ARRIVEDERCI A SETTEMBRE!  
Raffaella




lunedì 18 giugno 2012

IO SONO CONTRO GREEN HILL



Sabato 16 Giugno 2012 - 16:48
ROMA - Sono più di diecimila e si sono dati appuntamento a Roma con un'unica richiesta: «l'immediata chiusura di quel lager chiamato Green Hill, dove ogni mese oltre 250 cani vengono mandati a morte certa». La manifestazione è stata organizzata da Occupy GreenHill e dal Coordinamento Antispecista del Lazio. I pullman sono arrivati da tutta Italia, grazie anche al tam tam che ha viaggiato sul web. In piazza dalle 15, gli animalisti spiegano: «Green Hill è un lager in cui sono rinchiusi 2.700 cani, animali, identificabili solo da un numero, che nascono per morire e sono condannati a soffrire. Ogni anno inoltre, solo in Italia, quasi 1 milione di animali sono sottoposti a esperimenti crudeli, che non forniscono neppure dati utili alla salute umana. Le alternative già esistono e in molti casi hanno completamente sostituito l`utilizzo degli animali. Il diritto alla vita non è solo un privilegio di alcuni, bensì di tutti gli esseri viventi».




Green Hill, test choc su una volontaria: come torturano gli animali

Si tratta di una provocazione, per dimostrare quali sono gli effetti della sperimentazione deicosmetici sugli animali. Un’attivista del movimento che si occupa di sostenere la lotta per la liberazione dei beagle rinchiusi nell’allevamento di Green Hill ha provato sulla pelle gli esperimenti, mettendosi in mostra in una vetrina di via del Gambero a Roma. Alcuni attivisti hanno fatto finta di essere degli scienziati sperimentatori. Alla volontaria dapprima è stato effettuato un test di irritazione dell’occhio.
A cura di Gianluca Rini
Questo test è di solito utilizzato sui conigli, per vedere qual è il livello di irritazione che si riscontra quando l’occhio viene a contatto con una sostanza chimica. Poi si è passati ad un altro test, che di solito viene provato su cani e conigli.
Sulla pelle rasata degli animali viene applicata la sostanza irritante. Alla fine si è passato ad una somministrazione per via orale di una sostanza, che negli animali arriva al suo scopo quando risulta letale per il 50% del campione.
Gli attivisti hanno voluto fornire una performance di grande impatto emotivo, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle crudeltà a cui vengono sottoposti gli animali nell’ambito dei test per lasperimentazione.
Denise Cumella, country manager di Lush Italia, catena di negozi che presentano cosmetici 100% animal free e che ha partecipato all’organizzazione della dimostrazione, ha dichiarato: “La performance contro la vivisezione fa parte della nostra campagna ‘Lotta Dura ai Test sugli animali’, lanciata il 24 aprile scorso con l’obiettivo di fare pressione affinché l’Europa faccia entrare in vigore entro il 2013 il divieto relativo al commercio di prodotti cosmetici testati su animali“.
A Roma la sfida finale contro la vivisezione
A cura di G. Rini
Si protesta ancora contro Green Hill e contro la vivisezione. L’obiettivo della prossimamanifestazione nazionale, che si svolgerà tra un mese a Roma, è quello di dire ancora una volta basta alle pratiche crudeli contro gli animali, che vengono considerate pratiche ormai superate e non efficaci. Per questo, ancora una volta, il Coordinamento antispecista del Lazio, in collaborazione con Occupy Green Hill, ha deciso di preparare una nuova manifestazione nazionale che si svolgerà a Roma tra un mese, dopo le manifestazioni dello scorso mercoledì, che si sono svolte in quaranta diverse città italiane.
Le associazioni che hanno promosso la nuova mobilitazione hanno spiegato in una nota: “Quello che è accaduto il 28 aprile, con la liberazione di oltre 70 cani da Green Hill il sintomo che la chiusura di questo lager non è più demandabile e che occorre iniziare subito un percorso che porti presto l’Italia a considerare la vivisezione solo un brutto ricordo di un passato nero, e non il presente della ricerca“.
La manifestazione, secondo l’obiettivo delle associazioni, sarà un modo per dare un messaggio forte alle istituzioni. Quello del 16 maggio è stato un giorno importante, perché scadevano i termini per presentare gli emendamenti alla legge europea del 2011 alla XIV Commissione del Senato.
Il voto si svolgerà a giugno e proprio in questa occasione si dovrà decidere se le norme dovranno essere modificate o meno. Se non verranno effettuate modifiche, Green Hill potrebbe chiudere. Ma l’azienda non ci sta e ha già annunciato un ricorso all’Unione Europea in caso di approvazione della legge.
I veterinari: “Uccidere gli animali è necessario per la ricerca”
green hill cuccioli gabbia
A cura di G. Rini
Dopo la vicenda di Green Hill e dopo la liberazione dei beagle, sono i veterinari italiani a ribellarsi. In particolare ad esprimere le proprie opinioni sono stati Marco Melosi, presidente dell’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, e Massenzio Fornasier, presidente della Società Italiana Veterinari Animali da Laboratorio. I due hanno scritto al Presidente della Repubblica, puntando il dito contro “episodi e manifestazioni che hanno travalicato la legalità e la democrazia“, un riferimento naturale all’episodio della liberazione dei beagle di Green Hill.
I veterinari spiegano che per far proseguire la ricerca scientifica è necessario sacrificare gli animali. Tutto questo “per “salvaguardare” la possibilità di proseguire nella conoscenza delle malattie che ancora affliggono gli animali e i cittadini di questo Paese e nello sviluppo di nuove terapie nelle quali i pazienti e le loro famiglie ripongono la speranza per il loro futuro“.
Secondo i veterinari, sarebbe molto rischioso passare direttamente dai sistemi studiati in vitro all’essere umano, un passaggio che potrebbe determinare delle conseguenze per la salute dell’uomo, conseguenze che “nessuno è in grado di stimare, e per questo è inaccettabile“.
I presidenti delle associazioni spiegano in particolare che i medici, gli studiosi e i veterinari italiani non possono in questo modo andare avanti nella ricerca sulle “malattie che ancora affliggono gli animali e i cittadini di questo Paese e nello sviluppo di nuove terapie nelle quali i pazienti e le loro famiglie ripongono la speranza per il loro futuro“.
Se teniamo in considerazione queste affermazioni, non possiamo essere totalmente in disaccordo. Ma è lecito chiedersi se alla base di queste idee ci possano essere delle altre argomentazioni. Qualcuno infatti si chiede se questo non avviene perché molti medici sono alle prese con pratiche di business della vivisezione o con i nodi economici delle lobbies farmaceutiche. Il dibattito continua.
La protesta mondiale degli animalisti
A cura di G. Rini
La protesta contro Green Hill è diventata mondiale. Sono scesi in piazza manifestanti in oltre 70 città di tutto il mondo. L’obiettivo è stato quello di fermare la vivisezione e la sperimentazione sugli animali, dando sostegno agli animalisti italiani che lottano proprio contro Green Hill. Tutte le manifestazioni sono state organizzate attraverso un vero e proprio passaparola sui social network. Molti sono coloro che si sono indignati per l’arresto degli attivisti avvenuto lo scorso 28 aprile.
In Italia in particolare la protesta si è svolta a Milano. Più di 800 persone sono partite da Piazza Mercanti, dirigendosi verso Piazza Duomo, e hanno gridato un appello accorato per liberare i beagle di Green Hill e per far chiudere il canile.
In tutto il mondo si stima che siano più di 300 milioni gli animali destinati alla sperimentazione. 900.000 sarebbero soltanto in Italia e 12 milioni in Europa. Per questo in tutte le capitali europee e in tutto il mondo sono state organizzate delle manifestazioni davanti alle sedi delle ambasciate e dei consolati.
Le associazioni animaliste internazionali sono intervenute per dare il loro sostegno a quelle italiane, in particolare all’Oipa, alla Lav e ai comitati che si battono contro Green Hill. E’ stato il presidente internazionale Oipa, Massimo Pradella, a riferire che tutto il mondo osserva quello che sta accadendo a Montichiari.
Sulla questione c’è stato anche l’intervento dell’onorevole Michela Brambilla, che da Milano ha rivolto un appello ai senatori, i quali dovrebbero approvare una norma proprio contro le torture che subiscono gli animali destinati alla sperimentazione.








SABATO 30 GIUGNO – Ore 15.30

MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO GREEN HILL E LA VIVISEZIONE A MONTICHIARI





giovedì 14 giugno 2012

POST DA BLO G AMICI :IVANA LEONE



 http://ivana-ilcuorediunadonna.blogspot.it/



"Apro il quaderno bianco davanti a me.
Scorro, lentamente le pagine.
Girano in un valzer leggero che diventa canto che si innalza al cielo,
come piume colorate che si alzano quasi in punta di piedi.
Il mio sguardo corre veloce a quel cielo che sta davanti alla mia finestra.
Cade come un incanto la pioggia, che tutta bagna di questa terra, martoriata dall'uomo.
Cade ogni velo davanti ai miei occhi di fanciulla ormai andata, persa, ritrovata.
Rughe compaiono su quei occhi color nocciola, a ricordar il passare del tempo su un corpo che niente è,
se non un'involucro incostante e disarmonico davanti all'immensità della luce che l'anima racchiusa nel cuore trasfigura su quello specchio d'acqua qui, davanti a me.
"

Ivana

martedì 12 giugno 2012

POESIE AMICHE : Cristina Pinochi

ASCOLTA

Mi culla l’ultima onda di sera 
La spiaggia si svuota 
Il mio gabbiano addenta la preda 
Il sole rapisce la schiuma bianca 
Si rincorrono 
Scrosciano 
Stasera 
Mi parlano
Ascolto….
I racconti
Arrivano da lontano
Terre di ghiaccio
Deserti immobili
Spiagge di fiori
Coralli
Golfi
Radure
Montagne di neve
Son tanti i racconti che racchiude il mio mare.
Aspetta il silenzio
Prova a sentire

Cristina Pinochi
Copyright2012

POST DA BLOG AMICI : GIO' FURFARO


E quando si fa sera di Giò Furfaro

E quando si fa sera,
mentre le nuvole velate s’aprono
di desideri e d’attese,
verso il mio respiro
aspettando…
che quella luna mi porta a te!
Voci,
sento rintocchi di cuore,
azzurro notturno
lesioni di un passato
che si rifugia
come un bambino
nella tenera luce.
I miei occhi guardono il vuoto,
seguono quel filo…
e non si spezza perchè
è d’oro!
Gli animi possono andare
e si raggiungono
fieri di poter volare,
io resto attaccata per un attimo
finchè passano
oltre la linea dell’infinito.


(Tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione)

POESIE AMICHE: Anna Maria Obadon



Come un notturno di Chopin


Il tuo ricordo
mi accarezza piano
in questa notte ricca di armonia
dove le stelle scendono sulla mano
e posso toccarle
diamanti freddi ma ricchi di magia.

Tu
un uomo in mezzo a tanti
così diverso splendido e sincero
e gli anni
si gli anni non riescono
a cambiarti
dietro la celata dell'infinita timidezza
si nasconde un uomo vero.

Non c'è una nota stonata
sei pura melodia
e mentre ascolto le note di Chopin
si eleva in volo l'anima mia.

Risale
le dolci colline sempre verdi
accarezza gli ulivi centenari
inspira l'odore d'erba e terra scura
e ammira i cento conventi
di clausura
dove regnano pace silenzio
ascesi e preghiera.

Spia il lago amico
dove i sogni abbattuti
dondolano piano
e creano cerchi concentrici
di ricordi
che mi riportano a quel tempo
inconsapevolmente felice
e ormai troppo lontano.

(tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione)

POESIE AMICHE: Lorenzo pais




Vedi il sorriso affilato
del carnefice spietato,
come chi cerca conforto
in ciò che non è contorto,
troverò l'antidoto nelle tue parole
dolce sapore al veleno della vita.
Ogni volta che ti ritrovo
sempre difficile definirti,
suoni, musicalità e gesti
nascono dalle tua labbra,
riparano, rigenerano,
reintegrano e rivitalizzano
Mi hai salvato già più volte,
sono piccoli punti e trattini,
malleati dal tuo amore,
messi insieme sono codici,
schiaffi in lampi di black out,
segnali per un non vedente.

POESIE AMICHE : Gennaro Keller

SCHEGGE DI VITA

Un batter d'ali
e il vento ti trascina
in luoghi sconosciuti.
Un volto mai dimenticato
ti riappare
VIVO
mentre il tempo
ti divora
nello spazio di una lacrima.

(tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione)

(A tale poesia inedita è stato assegnato un premio della Giuria del PREMIO NAZIONALE DI POESIA “TRA SECCHIA E PANARO” XVIII Edizione – svoltosi a Modena in data 10 giugno 2012)

sabato 9 giugno 2012

venerdì 8 giugno 2012

BANCA SELLA BIELLA U19: 4° nel campionato Nazionale U19

BANCA SELLA BIELLA U19
La lettera che Gigi Piana ha dedicato ai suoi compagni a fine stagione
www.pallacanestrobiella.it
Una commovente lettera di un ragazzo di 19 anni ... che insegna, dona conforto. Un grido ... un esempio.
La Banca Sella - Biella è arrivata 4° nel campionato Nazionale U19


 

mercoledì 6 giugno 2012

DUETTO : Ivana Zoia e Iolanda Arcidiacono


‎... s'è infranto uno specchio di cielo
dentro un ristagno marino
s'alzano battiti d'ali
da una viscida scogliera
venti spargono schiuma
realtà infranta si disperde
rarefatto ormai ogni profumo
odora di vuoto il nulla ...

Iolanda Arcidiacono 
Quel mare in tempesta
è dentro la mia anima...
Sogni infranti sugli scogli
di una coscienza indomita...
Spegnere i ricordi
e lasciarli andare al vento...
è solamente un'utopia,
ma anche il mio tormento...

NON SOLO POESIA ... ARTE E' POESIA : Reana Maggio


REANA MAGGIO

LA PUSLA
antico lavatoio di Rialmosso
acrilico su tela 50 x 70




NON SOLO POESIA ... ARTE E' POESIA : Reana Maggio


REANA MAGGIO

CREPUSCOLO
acrilico cm 24 x 39



NON SOLO POESIA ... ARTE E' POESIA : Reana Maggio





REANA MAGGIO


GINESTRE SUI MONTI
olio su tela cm 30 x 40


POESIE AMICHE : Marco Zanotto


Acrobatici passi di danza

in equilibrio su un raggio di sole 

fino a quando la luce

non viene inghiottita dal buio.

POESIE AMICHE :Vortice Luce


Vibro scisso….
Terra chiama…
Non trema…
Non teme…
Geme…
Disteso ascolto…
Vuoto dentro..
Vuoto sotto…
Allineato..
E’ passato…
Echi lontani…
Immagini confuse ..
Cascate di luce ….
Quiete ondeggiante …
Natura filante espande..
…. Attendo.
… Attende.

POESIE AMICHE : Ivana Zoia


Nei giorni delle ore spezzate
delle vite affrante
dove la metà di me
si è spenta con te
sotto quella trave
nel rombo infernale
scaturito dalla terra
si squarciano le chiese
casa di Cristo
si frantumano le case
presenza di Cristo
si sgretolano i sogni
dei fligli di Cristo
illusioni umane,
ma nelle strade
negli occhi della gente
ritrovo la tua presenza
o Cristo
nel bambino dagli occhi lucidi
nell'anziano dallo sguardo spento
nelle donne solidali
che cuociono
lavano
stirano
elargiscono parole
conforto e affetto
per tutti i fratrelli,
per gli uomini
braccia impolverate
impastate da sudore e pianto,
in un unico sforzo
s'adoperano uniti
è li che vivi oggi
te o Cristo
è li che io ti cerco
nel calore della gente
nello stringerci assieme
e sentirci tuoi figli
sempre ovunque
e comunque amati ...

POESIE AMICHE :Mario Di Nicola


La donna che mi amò

Sollevo gli occhi al tuo grembo,
dove porti le idee.

2012 copyright – tutti i diritti riservati

POESIE AMICHE : Iolanda Arcidiacono


Forse...

ripercorrere la strada
che mi ha portato fin qui
può aiutarmi a capire
dove i miei passi
si erano perduti...
dove le mie scarpe
si erano bucate...
dove il mio cuore
ha sospirato d'Amore...
e dove ha avuto
un battito più acuto...

Ritrovare i ricordi
tra le pieghe dell'Anima,
liberarli dalla mente
come in un volo di farfalle...
Poi...ritrovare ancora
la forza di ricominciare...
Guardare un altro orizzonte...
affrontare un nuovo cammino...

Forse...

martedì 5 giugno 2012

Giochi Nazionali Estivi 2012, 18-24 giugno, Biella

  http://www.specialolympics.it/index.php

 Giochi Nazionali Estivi 2012, 18-24 giugno, Biella
A volte ritornano. Potrebbe esser lo slogan adatto a celebrare la XXVII edizione dei Giochi Nazionali Estivi Special Olympics 2012 di Biella. Un felice ritorno a casa, dopo l’indimenticabile esperienza del 2008.

Duemila Atleti, impegnati in numerose discipline, dislocate su decine di impianti, tradurranno nella pratica sportiva il giuramento Special Olympics: “che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”.

Lunedì 10 Ottobre, alle ore 18 nell’ auditorium della Citta' Studi di Biella, si terrà la conferenza stampa di presentazione del piu' grande evento sportivo del 2012: i Giochi Nazionali di Biella 2012, targati Special Olympics. Sugli scudi gli Atleti biellesi protagonisti dei Mondiali di Atene, che saranno premiati dal sindaco Dino Gentile, dal Vice Presidente della Provincia, Orazio Scanzio; dal Prefetto Demetrio Messineo e dal questore Mario Mondelli. Presenti, inoltre, alla conferenza l’ Assessore Provinciale alle Politiche Sociali Michele Mosca, l’Assessore Provinciale al Turismo Mariella Biollino, l’Assessore allo Sport Alessio Serafia e il Presidente della Camera di Commercio Gianfranco de Martini, i Vice Presidenti di Special Olympics Italia Maurizio Romiti, Alessandro Palazzotti ed il Direttore Nazionale Alessandra Palazzotti.

Ma le sorprese non finiscono qui e gli Atleti Biellesi saranno premiati anche domenica, durante l’intervallo del match di basket Angelico Biella - Scavolini Pesaro. Un ulteriore riconoscimento all’impegno ed alla serietà con cui, ad Atene, hanno rappresentato i colori dell’Italia. 
 Special Olympics è un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per quasi 3.700.000 persone, ragazzi ed adulti, con disabilità intellettiva. Nel mondo sono 170 i paesi che adottano il programma Special Olympics.
Il giuramento dell'Atleta Special Olympics è: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”. In Italia Special Olympics è stato inserito nell’ambito dell’attività della Federazione italiana Sport Disabili (FISD) per circa 15 anni.

Dal 1° Ottobre 2003, Special Olympics ha raggiunto una maggiore autonomia approvando anche un nuovo STATUTO, con il proposito di dare un maggior risalto a tutto il movimento ed una maggiore diffusione del suo messaggio di gioia e di speranza.

Ogni anno una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei. Nel mondo, più di 3.000.000 di familiari e 847.000 volontari ci aiutano a realizzare ogni anno circa 49.000 grandi eventi.

Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni. Mentre il Comitato Paralimpico opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori, Special Olympics ovunque nel mondo e ad ogni livello (locale, nazionale ed internazionale), è un Programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutti e premiano tutti, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati e aggiornati.


Il mondo delle Aziende è sempre più favorevole ad affiancare il proprio marchio a quello di realtà non profit in risposta ad una crescente sensibilità verso iniziative sociali al loro interno.
Una corretta integrazione tra i soggetti for profit e le realtà che operano nel terzo settore, porta ad un aumento della credibilità e ad una maggior fiducia da parte dei cittadini consumatori.

Special Olympics
si integra perfettamente nel marketing sociale per alcune sue caratteristiche:

Vastità
del problema che affronta: il 3% della popolazione mondiale presenta disabilità intellettiva.

Internazionalità:
presenza in più di 180 paesi nel mondo

Assertività:
carattere positivo del marchio

Solidarietà:
organizzazione sportiva no profit

Notorietà
al livello nazionale: negli USA Special Olympics è la Charity più conosciuta e accreditata.

Credibilità:
al livello nazionale e locale.

Universalità:
superamento di ogni confine e di ogni barriera ideologica.

Territorialità:
forte infrastrutturaradicata sul territorio.

Le Aziende sostengono Special Olympics perchè:
  • Credono nel valore della diversità
  • Investono nella propria comunità
  • Possono dare un aiuto concreto alle persone diversamente abili e alle loro famiglie.
  • Partecipano attivamente ad un progetto di integrazione e valorizzazione delle persone con disabilità intellettiva.
  • Hanno immediati riscontri delle risorse impegnate.
  • Contribuiscono alle attività di una Organizzazione presente in tutto il mondo.
  • Dimostrano responsabilità sociale.
  • Possono coinvolgere i loro dipendenti in attività di volontariato stimolanti e affascinanti.



“DONNA NETTARE DELL’UNIVERSO”

“DONNA NETTARE DELL’UNIVERSO”: “DONNA NETTARE DELL’UNIVERSO”: La tua storia:  QUESTA PAGINA E' NATA PER TE. Hai una frase, un appello, una storia che vuoi raccontare? Questa pagina è nata apposta per te...http://raffaelladonna.blogspot.it/